Drum

Drum
TipologiaFungicida
FormulazioneCimoxanil puro (=45 g/l)
Gruppo chimicoFRAC: 27 Cimoxanil
Tipologia di formulazioneGranuli idrodispersibili (WG)
Tipologia di formulazioneGranuli idrodispersibili (WG)
Numero di registrazione15084 del 07/06/2011
Confezioni
500 g
Scheda tecnica528K527.55K
Scheda di Sicurezza403K403.23K
Etichetta ministeriale528K527.55K
Scheda tecnica528K527.55K
Scheda di Sicurezza403K403.23K
Etichetta ministeriale528K527.55K

Informazioni Tossicologiche

Attenzione

Harmful GSH PictogramHealth Hazard GSH PictogramEnvironmental Hazard GSH Pictogram
In caso di intossicazione, contattare il Centro Antiveleno
Centro Antiveleni0266101029

Descrizione del prodotto

Riepilogo

Fungicida citotropico translaminare ad azione preventiva e curativa nei confronti delle peronosporacee che attaccano vite, orticole, tabacco e rosa.

Principali caratteristiche

  • Il Drum® è un fungicida attivo nei confronti delle peronosporacee che attaccano diverse colture.
  • Agisce in un duplice modo, sia per contatto nei confronti degli elementi di propagazione della peronospora (zoospore) che con azione endoterapica nei confronti del micelio che si sviluppa all’interno della lamina fogliare.

Vantaggi

  1. Il Drum® si caratterizza per la sua formulazione di qualità nell’ambito dei prodotti a base di cimoxanil al 45%.
  2. Il Drum® è un partner valido nella gestione delle malattie fungine e ha un ruolo impor- tante nelle strategie anti resistenza.

Informazioni sull'applicazione

Precauzioni

VITE: per quanto riguarda la Plasmopara viticola, si consiglia l’impiego in associazione con prodotti cuprici, ftalimidici e ditiocarbam-mati, quali prodotti di copertura, alla metà della dose normalmente impiegata.

COLTURE ORTICOLE E TABACCO: nel caso di sintomi di malattia conclamati, intervenire con due trattamenti ravvicinati, alla dose più alta.

AGLIO E CIPOLLA, si consiglia l’associazione con bagnanti e adesivanti a causa dell’elevato contenuto di cere. Si può dimezzare la dose d’impiego se è utilizzato in miscela con rameici, tenendo presente comunque che la dose minima per ettaro non deve essere inferiore a 250 g.

Usi autorizzati

Aglio

AvversitàPeronospora (Peronospora Schleideni)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)7 gg
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione in seguito a cadenza quindicinale secondo l’andamento pluviometrico e termico. Effettuare max. 4 trattamenti/anno.

Carciofo

AvversitàPeronospora (Bremia lactucae)
Dose40 - 50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)21 gg
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione fino alla raccolta dei capolini. Effettuare max. 6 trattamenti/anno

Cetriolo

AvversitàPeronospora (Pseudoperonospora cubensis)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)3 gg
OsservazioniTrattamenti ripetuti dalla fase di post-trapianto fino al frutto giovane. Effettuare max. 5 trattamenti/anno. Impiego autorizzato in serra

Cipolla

AvversitàPeronospora (Peronospora Schleideni)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)7 gg
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione in seguito a cadenza quindicinale secondo l’andamento pluviometrico e termico. Effettuare max. 4 trattamenti/anno.

Lattuga

AvversitàPeronospora (Bremia lactucae)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)7 gg
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni d’infezione sia in semenzaio che in campo, ripetendo i trattamenti a cadenza quindicinale. Effettuare max. 5 trattamenti/anno.

Melone

AvversitàPeronospora (Pseudoperonospora cubensis)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)3 gg
OsservazioniTrattamenti ripetuti dalla fase di post-trapianto fino al frutto giovane.

Patata

AvversitàPeronospora (Phytophtora infestans)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)7 gg
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione fino all’approssimarsi del periodo della raccolta. Effettuare max. 6 trattamenti/anno.

Pisello

AvversitàPeronospora (Peronospora pisi)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)10 gg
OsservazioniIn vegetazione fino alla fioritura a seconda delle condizioni climatiche

Pomodoro

AvversitàPeronospora (Phytophtora infestans)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)10 gg
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione fino alla fruttificazione.

Porro

AvversitàPeronospora (Phytophtora porri)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)7 gg
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione in seguito a cadenza quindicinale secondo l’andamento pluviometrico e termico. Effettuare max.4 trattamenti/anno.

Rosa

AvversitàPeronospora (Peronospora sparsa)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)non previsto
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione ripetere i trattamenti ogni 6-10 giorni a seconda dell’andamento pluviometrico e termico.

Spinacio

AvversitàPeronospora (Peronospora farinosa)
Dose40 - 50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)10 gg
OsservazioniTrattare quando le piantine sono ancora giovani; in caso di comparsa della malattia ripetere i trattamenti.

Tabacco

AvversitàPeronospora (Peronospora tabacina)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)Non previsto
OsservazioniDal manifestarsi delle condizioni di infezione in tutti gli stadi di accrescimento; dal semenzaio fino all’approssimarsi della raccolta.

Vite da tavola

AvversitàPeronospora (Plasmopara viticola)
Dose30-50 g/hl (in funzione della pressione della malattia)
Intervallo di sicurezza (PHI)10 gg
Osservazionidal manifestarsi delle condizioni d’infezione fino alla sfioritura (40 - 50 g/hl); dall’allegagione fino alla chiusura del grappolo (30 - 35 g/hl)

Vite da vino

AvversitàPeronospora (Plasmopara viticola)
Dose30-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)10 gg
Osservazionidal manifestarsi delle condizioni d’infezione fino alla sfioritura 40 - 50 g/hl dall’allegagione fino alla chiusura del grappolo 30 - 35 g/hl

Zucchino

AvversitàPeronospora (Pseudoperonospora cubensis)
Dose40-50 g/hl
Intervallo di sicurezza (PHI)3 gg
OsservazioniTrattamenti ripetuti dalla fase di post-trapianto fino al frutto giovane. Effettuare max. 5 trattamenti/anno. Impiego autorizzato in serra.

Prodotti correlati

Disclaimer

Agrofarmaci autorizzati dal Ministero della Salute. Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta, prestando attenzione alle frasi, ai simboli di pericolo e alle informazioni sul prodotto. Le informazioni qui citate si intendono a titolo indicativo. ASCENZA Italia S.r.l. declina ogni responsabilità per un uso improprio dei prodotti. Per il loro corretto utilizzo si rimanda a quanto riportato in etichetta.

Usiamo cookies per offrirti una migliore esperienza, analizzare il traffico del sito e fornirti solo pubblicità su misura.

Cliccando Accetto consenti l'utilizzo dei cookies in accordo con la nostra Cookie Policy